Audio ON

Cucina e vini della tradizione trentina a Milano

LE PR0P0STE D’ ESTATE

 LA TERRA SI RIVESTE DI SOLE E D0NAALLA TAVOLA LA RICCHEZZA DELLA NATURA .L’ ORTO AMICO OFFRE GRANDE SCELTA DIPRIMIZIE. NEL BOSCO NASCONO FUNGHIE TARTUFI NERI DAI PROFUMI ARCANI.SONO STUZZICANTI LE CARNI BIANCHEED I GUSTOSI PESCI DELLE ACQUE FREDDE.


LE APERTURE  15.00

PAM, SALÀM E FORMÀI

INCONFONDIBILI SAPORI DEGLI SPUNTINI DOPO LUNGHE CAMMINATE IN MONTAGNA.TERRINA RUSTICA DI SALAME DELLA VAL RENDENA, SPUMA DI FORMAGGIOVEZZENA, COMPOSTA DI MIRTILLI ROSSI E TOSTINi DI PANE DI SEGALE.

FÌNFERLI E GÀMBARI DEL VÒ DE LINFÀN
INSALATA TIEPIDA DI FUNGHI GALLINACCI E CODE DI GAMBERI DI FIUMEIN CESTIN0 DI SPECK CR0CCANTE, CON SOFFRITTO DI P0M0DORI MALMATURI.I “ VÒ” ERANO I GUADI DEI FIUMI, DOVE NELL’ ACQUA BASSA SI PESCAVANO I GAMBERI.

ZUCHÉTT ENFAITÁ DE POìNA  PIATTO VEGETARIANO
ZUCCHINA ROTONDA FARCITA DI RICOTTA DI CAPRA AFFINATA IN FOGLIEDI CASTAGNO, UOVO FRESCO DI QUAGLIA AL TARTUFO NERO ESTIVO.LE UOVA DI QUAGLIA SONO RICCHE DI COLESTEROLO BUONO ED ANTIALLERGICHE.

SISÀN EN AGRESTO D’ ÙA
FILETTINI DI PESCE DI LAGO MARINATI IN AGRO D’UVA ACERBA E VERDURE,SALSA DI ACETOSELLA DI PRATO AL LIMONE E BRUSTOLINO CALDO DI MAIS.PIATTO FREDDO TRADIZIONALE NELLE SAGRE DEI PESCATORI DELL’ ALTO GARDA,DA GUSTARSI RIGOROSAMENTE CON LA POLENTA ABBRUSTOLITA CALDA.

TABIÉL DE LEGN DAL MONT
TAGLIERE DI SALUMI TIPICI DEI MASI DELLE ALTE VALLI.MORTANDÈLA STAGIONATA DELLA VAL DI NON, PEZZA DI SPECK DEL LOMASO,OCA AFFUMICATA, LUGANEGA, SALAMINI DEL CAMINO E LARDO PESTATO,CON FUNGHI SOTT’OLIO, CETRIOLI, CIPOLLE AGRODOLCI E MOSTARDA DI FICHI.

COPERTO E. 3.00, IVA E SERVIZIO COMPRESI NEI PREZZI 



LE ENTRATE

TRIS DI ASSAGGI DI PRIMI PIATTI (MINIMO PER DUE PERSONE) 20.00

SUPA DE VERDESINA, L’ESTÀ 14.00
VERDESINA E’ UN DELIZIOSO BORGO ALPINO ALL’OMBRA DELLE DOLOMITI DEL BRENTA,VI ABITAVA, UN’ ANZIANA SIGNORA FAMOSA PER LE SUE MINESTRE SAPORITE.ZUPPA FREDDA Di CRESCIONE DELLE ROGGE, SEDANO, PATATE E PORRI,CON UNA CHENELLA CALDA DI TROTA ALLE NOCCIOLE E PANE TOSTATO.

CANEDERLÒTI AL TONCO DE CUNEL E BRISE 15,00
TIPICI GNOCCHETTI DI PANE E FORMAGGIO ERBORINATO DI CAPRA,ALL’ INTINGOLO DI CONIGLIO CON FUNGHI PORCINI ED OLIVE.

BìGOI CO LE SARDÉLE
SPAGHETTI AL TORCHIO DI PASTA DI PATATE, CON FILETTI DI SARDE DI LAGO,ZUCCHINE CON I LORO FIORI IN SALSA FREDDA DI CEDRI GARDESANI.

ZANZARÉLE E TARTÙFOLE DAL MONT PIATTO VEGETARIANO
TAGLIERINI DI SEGALE INSAPORITI DA TARTUFO NERO DI MONTAGNAE CREMA DI PISELLI FRESCHI ALL’ ERBA CIPOLLINA. 0TTIMO ANCHE FREDDOLA SEGALE, CEREALE ANTICO ERA LA POLENTA DEI CELTI, HA UN BASSISSIMO INDICEGLICEMICO, CHE LA RENDE CIBO IDEALE PER I DIABETICI.

GRAFUNCÍN DA BARBE RAVE AL SPRETZ ‘TZSAORì
TORTELLI LADINI DI GRANO SARACENO CON BIETTOLE ROSSE E SPECK,IN PROFUMATA FUSIONE DI FORMAGGIO DI MOENA AI SEMI DI PAPAVERO.

RISS VERT E PÉSS DEL RIO BEDÙ
RISOTTO ALL’ ERBA SILENE E PESCE SALMERINO, CON LE SUE UOVAMARINATE IN OLIO ALLE GEMME DI PINO MUGO. SERVITO TIEPIDOIL SALMERINO VIVE SOLO IN ACQUE PURE E GELIDE DEI FIUMI DELLE ALTE VALLI.

A RICHISTA PIATTI DI PASTA FRESCA IN BIANCO O AL POMODORO 8.00




LE PIETANZE

LE CARNI SONO ACCOMPAGNATE DA CONTORNI ADATTI AL COMPLETAMENTO DEL PIATTO.

BÒM VEDÈL, SQUÀSI DA FAR CARLO EN FRANZA 20.00
ANTICO MODO DI DIRE TRENTINO PER INDICARE UN PIATTO BUONO DEGNO DI UN RE.UMIDO FREDDO DI VITELLO IN LUNGA COTTURA AL VINO BIANCO NOSIOLA,CON IL SUO FONDO AI FUNGHI MISTI DI BOSCO, CAPPERI DEL BALDO,ED INSALATA DI PATATE IN PANNA ACIDULA D’ ANETO.

CARNE SALADA, FASÓI AI DENT DE CAGN
CARNE CRUDA DI MANZO SALMISTRATATA AL ROSMARINO E GINEPRO,TAGLIATA FINISSIMA, CON PASTICCIO FREDDO DI FAGIOLI AL CUMINO,CREMA DI FORMAGGIO E CICORIA DI CAMPO ALL’AGRO DI LIMONE.LA CARNE E’ OTTIMA ANCHE SCOTTATA.

ANZÓL DE LA SAGRA DE SAN ZOÀN
COSTICCIOLE D’ AGNELLO GRIGLIATE IN CROSTA DI DRAGONCELLO,SALSA DI CIPOLLOTTI ROSSI E MAZZOLINO DI CORNETTI ALLO SPECK.ALLA FESTA DI SAN GIOVANNI, IL SOLSTIZIO D’ ESTATE, GLI OVINI PARTONO PERGLI ALPEGGI, BRUCANO ERBE FIORITE E LE LORO CARNI DIVENTANO SQUISITE.

GAL DE SEMENZA DEL DÓ DE AGÓST
NELLE CREDENZE POPOLARI DEL DUE AGOSTO SACRIFICARE IL GALLO DEL POLLAIO,COTTO NEL MIGLIOR VINO DELLA CANTINA, ERA PROPIZIATORIO ALLA FERTILITA’,GALLETTO RUSPANTE IN VINO ROSSO MARZEMINO AL RABARBARO,PEPERONI VERDI E POLENTINA DI MAIS E PATATE. PIATTO SERVITO TIEPIDO

ÁNEDRA A LE ZIRÉSE BASTARDE
TAGLIATA DI PETTOPETTOPETTO PETTO D’ ANATRA IN SALSA DI CILIEGIE SELVATICHE.CON TACCOLE E ZUCCHINE LEGGERMENTE TRIFOLATE AL BASILICO.

ÓFF A LE CIATE D’ ORS PIATTO VEGETARIANO 15.00
UOVO AL TEGAMINO CON FUNGHI MANINE, CHIAMATE ZAMPE D’ ORSO,CUBETTI DI POLENTA TIEPIDI IN FUSIONE DI FORMAGGI E GERMOGLI.

A RICHIESTA CARNI IN PADELLA O ALLA GRIGLIA CON SALSE PARTICOLARI SQ

MISTO DI INSALATE CRUDE DI STAGIONE ALL’OLI0 DEL GARDA TRENTINO 6,00



IL PESCATO

PES SU LA CALDERA 18,00
LA CALDRA ERA IL BRACIERE CHE SI USAVA SUI BARCONI A VELA GARDESANI,COPERTO DA UNA PIETRA, SI USAVA PER CUCINARVI RUSTICAMENTE IL PESCATO,FILETTI DI PESCE PERSICO, LAVARELLO, AGONE, CAVEDANO E VERDURECOTTI SU PIETRA OLLARE E PROFUMATI DI FINOCCHIETTO SELVATICO.

TROTA REGINA DEL PONAL
TRANCIO FREDDO DI GROSSA TROTA DI LAGO SALMONATA, ARROSTITAIN FORNO FARCITA DI ZUCCHINE ALL' ORIGANO E PRIMIZIE DELL'ORTO,LE TROTE GIGANTI, DIFFICILI DA CATTURARE VIVENDO NELLE ACQUE PROFONDE,ERANO CHIAMATE gREGINEh PERCHE RITENUTE LE GENITRICI DEGLI ALTRI PESCI.

COREGON 'NSAORi AI FiNFERLI
LAVARELLO SPINATO, IN FRICASSEA DI LIMONI E FUNGHI CANTARELLI,CON INSALATA DI PATATE AL BASILICO FRESCO.

LUZ AI PINOI DE ZiRMOL TOSTAI
BOCCONCINI DI LUCCIO IN SALSA BIANCA AI PINOLI DI PINO CEMBRO,FAGIOLINI VERDI E POMODORINI.

FILETTO DI PESCE IN BIANCO ALL'OLIO, BURRO, O GRIGLIATO 15,00



I FORMAGGI DELLE MALGHE

PIATT DE LA BELA CASÈRA 15,00
MISTO DI FORMAGGI D’ ALPEGGIO, CON CROSTINI DI POLENTA DI STORO.SPRETZ ‘TZAORÌ DELLE VALLI FIEMMASCHESPRÈSSA MAGRA DELLA RENDENA ALLE FOGLIE DI CASTAGNOERBORINATO E FRESCO DI CAPRASTRAVECCHIO DELL’ALTIPIANO DELLA VÈZZENAUBRIACO AL TERÒLDEGO ROTALIANOCON SALSA DI VINO ROSSO BALSAMICO E SENAPATA DI FICHI.

MISTO DI INSALATE CRUDE O BOLLITE DI STAGIONE 6.00



LE COSE DOLCI E GELATE 7,00

STRUDEL DE FRAGHE
DOLCE DI TRADIZIONE ALLE FRAGOLE, UVETTA E PINOLI IN PASTA DA PANE, CREMA DI MOSCATO GIALLO E GELATO ALLA CANNELLA.

FAGOTEL DE PERI
FAGOTTINO DI PERE E CIOCCOLATO, CON SALSA DI MENTUCCIA SELVATICAE GELATO DI YOGURT ALLO ZENZERO .

TORTEL AI GRANZONI DE BOSC
TORTA DI MIRTILLI NERI, IN CREMA DI LAMPONI E SORBETTO DI AGRUMI

SORBETTO DI CEDRI DEL GARDA, ALLO SPUMANTE DI CHARDONNAY

SORBETTO DI VINO MOSCATO ROSA E PASSATO DI LAMPONI FRESCHI

SORBETTO AL LIMONE 5,00

SORBETTO ALLA MELA

GELATO DI CREMASORBETTI AFFOGATI CON GRAPPE FRUTTATE 7,00

FRUTTA MISTA DI STAGIONE 6.00

APERITIVO DELLA CASA, SPUMANTE DI PINOT AL RIBES NERO 3,00

VINI TRENTINI DOC IN BROCCA DA 1/4 5,00
DA 1/2 9,00

BIRRE ARTIGIANALI DI MALTO DI MONTAGNA DA 33 CC 6,00

ACQUA MINERALE DA 1/2 L. 1,50

CAFFE’ 2,00

CAFFE’ CORRETTO 4,00

GRAPPE FRUTTATE, AROMATICHE E DIGESTIVI 5,00

GRAPPE DI MONOVITIGNI 6,00

LIQUORI ESTERI 6,00

LIQUORI ESTERI INVECCHIATI E RISERVE DI GRAPPE 8,00


DEI PIATTI SI POSSONO AVERE MEZZE PORZIONI ,CHE SARANNO ADDEBITATE AL 70% DEL PREZZO.


***IN CASO DI DIFFICOLTA’ A REPERIRE DEI PRODOTTI FRESCHI ,POTRANNO ESSERE UTILIZZATI DEI SURGELATI.


COPERTO € 3,00, IVA E SERVIZIO SONO COMPRESI NEI PREZZI.