Audio ON

Cucina e vini della tradizione trentina a Milano

LE PROPOSTE D’ESTATE

LA TERRA SI RIVESTE DI SOLE E D0NA ALLA TAVOLA LA RICCHEZZADELLANATURA. L’ ORTO AMICOOFFRE GRANDI VARIETÀ DI PRIMIZIE.NELBOSCOSI TROVANOFUNGHI E TARTUFI NERI DAI PROFUMI ARCANI. S0NO PRELIBATE LE CARNI DA CORTILE EI PESCI DEI FIUMI DALLE ACQUE FREDDE

LE APERTURE
14,00

PAM, SALÀM E FORMAI
I SAPORI DEGLI SPUNTINI DOPO LE LUNGHE PASSEGGIATE IN MONTAGNA D’ESTATE.TERRINA RUSTICA DI SALAME DELLA VAL RENDENA AL GINEPRO,SPUMA DI FORMAGGIO ERBORINAT0 DI CAPRA DI MALGA RITORTO, SENAPATA DI MIRTILLI ROSSIE TOSTINI DI PANE DISEGALE.
FIOR DE ZUCH A LE TARTÙFOLE PIATTO VEGETARIANO
FIORI DI ZUCCA RIPIENI DI RICOTTA FRESCA ALLE NOCIE SCALOGNO,PESTO DI TARTUFO NERO ESTIVO E CREMA DI PATATE VERDE D’ ANETO.

FÌNFERLI E GÀMBARI DEL VÒ DE LINFÀNI
“ VÒ” ERANO I GUADI DEI FIUMI, DOVE NELL’ ACQUA BASSA SI PESCAVANO I GAMBERI.INSALATA TIEPIDA DI FUNGHI GALLINACCI E GAMBERI DI FIUME,IN CESTIN0 DISPECK E CONFETTURA DI P0M0DORI MALMATURI .

SISÀM EN L’ AGRESTO D’ ÙA
FILETTINI DI PESCE DILAGO MARINATI ALL’ AGRO D’UVA ACERBA,VERDURE, SALSA DI CEDRI GARDESANI E BRUSTOLINO DI MAIS.PIATTO FREDDO TRADIZIONALE NELLE SAGRE DEI PAESI RIVIERASCHI DELL’ ALTOGARDA.

TABIÉL DE LEGN DAL MÓNT 12,00
TAGLIERE DI SALUMI TIPICI DELLE ALTE VALLI TRENTINE,MORTANDÈLA DELLA VAL DI NON, PEZZA DI SPECK FIEMMASCA,OCA AFFUMICATA, LUGANEGA, SALAMINI DEL CAMINO E LARDO,FUNGHI MISTI SOTT’OLIO, CETRIOLI E CIPOLLE AGRODOLCI E MOSTARDA DI FICHI.

COPERTO € 3,00, IVA E SERVIZIO SONO COMPRESI NEI PREZZI

LE ENTRATE

BIS DI ASSAGGI DI PRIMI PIATTI A SCELTA 18,00

SUPA DE VERDESINA, L’ ESTÀ 14,00
VERDESINA E’ UN DELIZIOSO BORGO ALL’OMBRA DELLE DOLOMITI DEL BRENTA,VI ABITAVA UN’ ANZIANA SIGNORA FAMOSA PER LE SUE MINESTRE SAPORITE.ZUPPA FREDDA Di CRESCIONE DELLE ROGGE, SEDANO E PATATE,CON UNA CHENELLA TIEPIDA DI TROTA ALLE NOCCIOLE TOSTATE.

CANÉDERLI AL TONCO DE CUNÈL E BRISE
GNOCCHI DI PANE, VERDURE BIANCHE E FORMAGGIO DI MALGA,ALL’ INTINGOLO DI CONIGLIO CON FUNGHI PORCINI ED OLIVE.

ZANZARÈLE SMALZADE AL BOTÉR DE VEDÈL
TAGLIOLINI AL BURRO D’ ARROSTO DI VITELLO E PINOLI DI CIMBRO,SU FONDO DI PATATE E POMODORI GRIGLIATI AL ROSMARINO.

SPISUCULÓCH TARTUFOLÀI PIATTO VEGETARIANO
STRACCETTI DIFARINA DISEGALE AL TARTUFO NERO DI MONTAGNA, CON CREMA DI PISELLI FRESCHI ED ERBA CIPOLLINA FRITTA.LA SEGALE, CEREALE ANTICO USATO GIA’ DAI CELTI PER LA POLENTA, HA UN INDICE GLICEMICO BASSISSIMO, CHE LA RENDE CIBO IDEALE PER I DIABETICI.

BìGOI COI GAMBARI DE LA MOIA
SPAGHETTI AL TORCHIO CON PESTO DI GAMBERI DI FIUME, NOCIE SALSA FREDDA DI SEDANO VERDE CRUDO AI LIMONI GARDESANI.

GRAFUNCÍN DA BARBE RAVEESPRETZ ‘TZSAORì
TORTELLI LADINI DI GRANO SARACEN0, BIETOLE ROSSE E SPECK,IN FUSIONE DI FORMAGGIO DI MOENA AI SEMI DI PAPAVERO.

RISS AISGRìSOI E PÉSS DEL RìO BEDÙ
RISOTTO AL VERDE D’ ERBA SILENEE PESCESALMERINO,CONLESUE UOVA MARINATEE UN FILO DI PANNA ACIDA FREDDA.ILSALMERINO VIVE SOLO IN ACQUE FREDDEE PURE DEI FIUMI DI MONTAGNA.

A RICHIESTA PIATTI DI PASTA FRESCA IN BIANCO O AL POMODORO 8,00

LE PIETANZE

LE CARNI SONO ACCOMPAGNATE DA CONTORNI ADATTI AL COMPLETAMENTO DEL PIATTO.

BÒM VEDÈL, DA FAR CARLO EN FRANZA 24.00
ANTICO MODO DI DIRETRENTINO PER INDICARE UN PIATTO BUONO,DEGNO DI UN RE.ViTELLO FREDDO, Dopo LUNGA COTTURA IN VINO BIANCO NOSIOLA,IL SUO FONDO TIEPIDO AI FUNGHI PORCINI E CAPPERI DEL BALDO,CON INSALATA DI CAVOLO CAPPUCCIO E PATATE AL CUMINO.

CARNE SALADA E FASÓI
CARNE CRUDA DI MANZO SALMISTRATA AL PROFUMO DI GINEPRO,TAGLIATA FINISSIMA, PASTICCIO DIFAGIOLI BIANCHI DELL’ OCCHIO,CREMA DI FORMAGGIO DELLA VEZZENA E CICORIETTA DI CAMPO.QUESTA CARNE E’ OTTIMA ANCHE LEGGERMENTE SCOTTATA.

ANZÓL DELA SAGRA DE SAN ZOÀN
COSTICCIOLE D’ AGNELLO GRIGLIATE IN CROSTA DI DRAGONCELLO,SALSA DI CIPOLLE ROSSE ALTIMO CEDRINO EFUNGHI GALLINACCI.ALLA FESTA DI SAN GIOVANNI, IL SOLSTIZIO D’ESTATE, GLI OVINI PARTONO PERGLI ALPEGGI, BRUCANO ERBE FIORITEE LE LORO CARNI DIVENTANO SQUISITE.

GAL DE SEMENZA DEL DÓ DE AGÓST 22.00
NELLA CREDENZA POPOLARI DEL DUE AGOSTO SACRIFICARE IL GALLO DEL POLLAIO,COTTO NEL MIGLIOR VINO DELLA CANTINA,ERA PROPIZIATORIO ALLA FERTILITA’. GALLO RUSPANTE AL VINO ROSSO MARZEMINO, GAMBIDIRABARBARO E PEPERONI,CON POLENTINA MORBIDA DI PATATE EMAIS DI STORO. E’ SERVIBILE ANCHE FREDDO.

ÁNEDRA A LE ZIRÉSE
TAGLIATA DI PETTO D’ ANATRA IN SALSA DI CILIEGIE MARASCHE.CON TACCOLE E ZUCCHINELEGGERMENTETRIFOLATE AL BASILICO.

ÓFF A LE CIATE D’ ÓRS PIATTO VEGETARIANO 15.00
UOVO CON I FUNGHI MANINE, CHIAMATI LE ZAMPE DELL’ ORSO,CAVOLFIORI,FAGIOLINI VERDIE PATATEIN FUSIONE DI FORMAGGI.

A RICHIESTA CARNI IN PADELLA O ALLA GRIGLIA CON SALSE PARTICOLARI S Q
INSALATE MISTE DI STAGIONE ALL’ OLIO D’ OLIVA DELL’ ALTO GARDA RIVANO 6,00

IL PESCATO 22,00

PÉSSSU LA CALDÉRA
LA”CALDĖRA” ERA IL BRACIERE CHE SI USAVA SUI BARCONI A VELA GARDESANI, COPERTO DA UNA LASTRA DI PIETRA SERVIVA PER CUOCERVI RUSTICAMENTE IL PESCE, FILETTI DI PESCELACUSTRE, LAVARELLO, AGONE, CAVEDENO E VERDURE CUCINATISU PIETRA OLLARE AL PROFUMO DITIMO CEDRINO ED ALLORO CON SALSA DI CEDRI “BALOTI” DELLE VECCHIE LIMONAIE BENACENSI.

SALMERìN A LA CARBONÈRA
SALMERINO DI FIUME, SPINATO,FARCITO DIFUNGHI DI BOSCO, AVVOLTO IN SPECK ED ARROSTITO ALLA MANIERA DEI CARBONAI SU BRACE DI PINO, CREMA DI LEVISCO, IL SEDANO DI MONTAGNA ED OLIO DI NOCI.

LUZ EN SGUAZZÉTT DE POMi D’ÒR
TRANCIO FREDDO DI LUCCIO AL VAPORE DI VINO BIANCO TRAMINER, CON GUAZZETTO DI POMODORI ALLA MENTA SELVATICA E PATATE RATTE.

PESCE D’ACQUA DOLCE IN BIANCO, ALL’OLIO O BURRO O GRIGLIATO 15,00

I PRODOTTI DELLA MALGA

PIATT DE LA BÈLA CASÈRA 15,00
SELEZIONE DI FORMAGGI D’ ALPEGGIO TRENTINI
SPRETZ T’ZAORÌ DI MOENA
SPRESSA MAGRA DELLA VAL RENDENA
ERBORINATO E FRESCO DI CAPRA DEL LOMASO
STRAVECCHIO DELL’ ALTIPIANO DELLA VÈZZENA
UBRIACO AL TERÒLDEGO ROTALIANO
CON SALSA DI VINO ROSSO MARZEMINO BALSAMICO E MOSTARDA DI FICHI.

INSALATE CRUDE O COTTE DI STAGIONE 6,00

LE COSE DOLCI E GELATE 7,00

STRÜDEL DEZIRESE
TIPICO DOLCE DI PASTA DA PANE RIPIENO DI CIGLIEGIE E MELE,CON ZABAGLIONE DI MOSCATO GIALLO E GELATO ALLA CANNELLA.

DÓLZìN D’ AMPÓMOLE
BAVARESE DI LAMPONI CON MISTO DI FRUTTI DI BOSCO GLASSATIE PESTO DI MORE DI ROVO.

GATÈL DE LIMONÈI
CUPOLETTA DI PAN DI SPAGNA CON MOUSSE DI LIMONI VERDI, SPUMA DI MENTA E GELATO DI YOGOURT.

GIAZZARÓL AL CAFÈ D’ÒRZ
SEMIFREDDO DI CAFFÈ D’ORZO TOSTATO AL PROFUMO DI VANIGLIACON CREMA DI NOCCIOLE ALL’ ACQUAVITE AROMATICA DI KERNER.

SORBETTO AI CEDRI DEL GARDA ALLO SPUMANTE DI CHARDONNAY.

GELATO O SORBETTO A SCELTA 5,00

VINI BIANCHI E ROSSI TRENTINI DOC.
IN BROCCA DA ¼ 6,00
 “ DA ½ 9,00
AL BICCHIERE DA 100CC 3,50

BIRRE TRENTINE COME UNA VOLTA, LEGGERE E NATURALI, DELLA PREMIATA ANTICA BIRRERIA ARTIGIANALE GILMOZZI DI FIEMME IN BOTTIGLIE DA 33 CC 6,00
NÒSSA, LA NOSTRA, DORATA AL LUPPOLO MONTANO, FINEMENTE SPEZIATA.
LÀRIX, ROSSA E PROFUMATA COMEIL LARICE, DI GRANDE FINEZZA GUSTATIVA.
WEIZEN, CHIARA, LEGGERA, E’ DI MALTO DI FRUMENTO, FRESCA, DISSETANTE.

ACQUA MINERALE, SORGIVA DELL’ ADAMELLO, DA ½ 2,00
CAFFE’,THE, INFUSI 2,50
GRAPPE FRUTTATE, ALLE ERBE E LIQUORI NAZIONALI 4,00
GRAPPE MONOVITIGNI, INVECCHIATE E LIQUORI ESTERI 5,00-8,00